perdichizzi 5

24live

Un gesto che dimostra il legame tra l'ex tecnico e il sodalizio barcellonese

 
 

Il nome di coach Giovanni Perdichizzi è stato associato ancora una volta a quello del Basket Barcellona, ma il tecnico barcellonese, in una intervista rilasciata al direttore 24live.it, mette in primo piano l’obiettivo di non ripetere quanto accaduto 15 anni fa, con la fine del sogno della Cestistica Barcellona.

 

E’ vero – afferma – che il presidente Bonina mi ha contato a metà giugno per proporre una nuova collaborazione nel nuovo progetto della pallacanestro barcellonese. E’ un attestato di stima che ho molto apprezzato, ma in questo momento credo che ciò che più conta non sono i nomi dei tecnici o dei giocatori, ma l’impegno di tutti per salvare il basket a Barcellona. In questi anni, il presidente si è impegnato al massimo per tenere in alto il nome della città del Longano nel panorama cestistico italiano. Adesso è il momento che vanga fuori l’orgoglio di tutti gli appassionati per sostenere il rilancio del progetto. Per farlo occorre mostrare l’attaccamento alla squadra, attraverso le forme di sostegno messe in atto in questi giorni da un gruppo di professionisti nel BarBasket Trust o l’acquisto dell’abbonamento che a questi prezzi è davvero simbolico“.

 

Perdichizzi lancia un appello affinchè i barcellonesi superino la diffidenza verso la campagna abbonamenti: “Sottoscrivere adesso l’abbonamento non è un modo per sovvenzionare la società, ma per lanciare un messaggio di partecipazione al progetto. Occorre cambiare mentalità rispetto all’impegno che il presidente di turno, Capizzi prima e Bonina adesso, perchè solo con una partecipazione diretta della gente si può creare una base solida per il futuro del movimento in questa città. Non si può addurre come scusa la mancanza di un tecnico e di una squadra, perchè adesso l’acquisto di un abbonamento è un atto di fede verso il basket barcellonese, che non deve rivivere le stesse situazione che nel 2000, quando si concluse la storia della Cestistica Barcellona. Da parte mia ho sempre messo in primo piano la passione ed il legame affettivo verso questa maglia, lasciando da parte i miei interessi personali, per garantire un contributo concreto alla crescita del movimento. Continuerò a farlo anche adesso, se mi sarà chiesto. Vero è che ho ricevuto alcune offerte interessanti da altre piazze, ma prima di decidere voglio attendere le scelte della società, per contribuire a garantire un futuro al basket di Barcellona, che merita di rimanere ai vertici del panorama cestistico nazionale, per la passione dei suoi tifosi, dimostrata in mille circostanze, e che adesso dovrà diventare il carburante per un nuovo rilancio“.

.  

 
Redazione 24 Live.it