Logo Igea

Comunicato Ufficiale n° 64/2014

 

 

 

 

 

Il Basket Barcellona conquista la vittoria in volata, partita ricca di colpi di scena ed emozioni. Il match termina 76 – 71, con un finale avvincente. Onore agli ospiti che fino all’ultimo hanno fatto trattenere il fiato ai tifosi giallorossi.
La prima contesa viene conquistata da Trieste che grazie a Candussi, Grayson, Holloway e Carra sigla un break di 0 – 8. Dopo tre minuti di gara Shepherd prova a scuotere i compagni con un volo in lunetta, (1/2) ma Candussi risponde prontamente con cinque punti di fila. Il tabellone recita 1 – 13 e Coach Perdichizzi sfrutta il time out per riorganizzare i giochi. Kelley prende l’iniziativa e vola a canestro, dove appoggia due punti facili. Grayson non ci pensa due volte e risponde dalla lunga distanza. Tonut rincara la dose e dopo sei minuti il punteggio indica 3 – 18. Dopo 8 minuti arriva la carica del Capitano che manda a referto cinque punti consecutivi conditi da un recupero difensivo, (8 – 18). Dalmasson chiama time out, al ritorno in campo Trieste non riesce a mettere in pratica le nozioni apprese durante la sospensione, grazie all’elevata pressione difensiva di Da Ros e compagni. Si lotta con le unghie e con i denti sotto le plance ma a sbloccare la situazione sono nuovamente gli ospiti con un canestro di Candussi. Da Ros piazza la bomba e scalda i compagni e il palazzo. Il primo periodo termina 11 – 20.
 
Il secondo quarto viene inaugurato da Trieste con un canestro di Marini, Barcellona applica immediatamente la pressione difensiva, recupera un pallone e Kelley trasforma in punti. Holloway e Tonut incrementano il vantaggio ma Stuzzichini non si lascia intimorire buttandosi dentro e realizzando i suoi primi due punti personali. Holloway continua a segnare, Shepherd comincia a carburare, spara la tripla e subisce fallo, realizza anche l’aggiuntivo. Prandin dall’altra parte del campo, sblocca la propria situazione a referto e dopo quattro minuti abbondanti il tabellone recita 19 – 34. In campo è una continua lotta, Marini ne esce pulito realizzando dalla media. Marchetti da la carica giusta ai compagni, subisce fallo e dalla lunetta realizza il 50%. Mastrangelo aggiunge il suo nome a referto, Kelley non sta zitto e sulla stessa scia di Marchetti vola in lunetta, il suo è un gioco che frutta tre punti. Shepherd guarda lontano, Marchetti prova ad appoggiare ma con scarsi risultati, a correggere il tiro ci pensa Shepherd con una schiacciata spettacolare. Candussi prova a replicare ma subisce fallo e dalla lunetta realizza 1 / 2 e Tonut sistema le cose con un tiro dalla media. Marchetti e compagni lottano in continuazione, il pubblico si scalda e Fiorito prima subisce fallo, realizza il 50% e subito dopo piazza la tripla, 29 – 41. Kelley lo asseconda e colpisce li dove la coperta difensiva è più corta. Marchetti si butta su ogni pallone subendo anche diversi falli, dalla lunetta realizza 1/ 2 ma Candussi fa il buono e il cattivo tempo, altri due punti per lui.
Garri sigla l’ultimo canestro del primo tempo, si va all’intervallo lungo con il punteggio di 34 – 46.
 
Le due squadre tornano in campo e subito mettono in mostra un bel gioco, per il primo canestro però bisogna aspettare due minuti. Shepherd e Da Ros si sbloccano dalla media ma fa lo stesso anche Tonut tra le fila triestine.
Barcellona difende bene, recupera rimbalzi difensivi e Maresca lancia Da Ros che appoggia senza problemi, Garri lo segue e subito dopo Da Ros concede il bis. Il PalaSerranò si scalda e i giallorossi recuperano diversi palloni che fruttano il canestro del – 1, 49 – 50.
Cresce sempre di più il livello difensivo giallorosso e Trieste sembra essere in difficoltà, poi Tonut, Holloway e Prandin spezzano il silenzio e su riportano a + 7, 49 – 56. I padroni di casa costruiscono diversi tiri e recuperano altrettanti rimbalzi offensivi, fin quando Maresca non decide di concludere con il tap in. Il terzo periodo termina 51 – 56.
 
Il quarto periodo si apre con diversi errori commessi da entrambe le squadre. Marini apre il quarto con una tripla e Garri da sotto realizza quattro punti consecutivi per Barcellona, 57 – 61. I giallorossi difendono molto bene, in attacco fanno girare la palla e si buttano a rimbalzo su ogni tiro. Kelley prende l’iniziativa, si butta dentro e subisce fallo e realizza il 100% dalla lunetta e sigla il canestro del – 2, 59 – 61. Kelley si carica i compagni sulle spalle , recupera un pallone e vola a canestro firmando il pareggio a tre minuti abbondanti dal termine.
Scende in campo anche il “Sesto Uomo”, il palazzetto che esplode con il canestro del pareggio, e spinge la squadra anche durante il time out chiamato dalla squadra ospite. Al rientro in campo, dopo il minuto di sospensione Garri si appresta a tirare i liberi, realizza 1 /2 e sigla il vantaggio ma Carra piazza la tripla del +2. Kelley sforna altri due punti dei suoi. Trieste in fase offensiva non realizza e Barcellona vola in attacco. Da Ros subisce fallo e vola in lunetta (1/ 2), poiché Trieste è già in bonus, 65 - 64.
Spizzichini si alza dalla lunga distanza e piazza la bomba del +4, Tonut prova a mettere la pezza dalla lunetta ma realizza il 50% dei liberi. Carra ci crede ancora e colpisce con un tiro da tre la difesa giallorossa, 68 – 68. Meno di un minuto di gioco e situazione in parità Shepherd manda in visibilio un palazzetto con una schiacciata paurosa ma Carra tiene a galla i suoi con le sue triple, poi, commette il quinto fallo. Dodici secondi al termine, 70 – 71, c’è Kelley in lunetta che realizza 2 su 2.
Entrambe le squadre vanno in panca per organizzare i giochi. Trieste si appresta a battere la rimessa, palla a Tonut che attacca il centro ma perde palla. Kelley si fa trovare pronto , recupera il possesso e vola in contropiede ma subisce fallo antisportivo. Dalla lunetta non sbaglia, realizza il 100%. Successivamente Maresca vola nuovamente in lunetta, realizza il due su due e chiude il match con il punteggio di 76 – 71. Grande reazione dei giallorossi, che non si sono mai persi d’animo credendoci fino all’ultima sirena, mettendo in risalto cuore e carattere. Così come i tifosi, che ancora una volta si sono rivelati “Sesto Uomo”, incitando senza tregua i propri beniamini per tutto il corso del match.
 
Sigma Basket Barcellona – Pallacanestro Trieste 2004  76-71
 
Tabellini:
Pallacanestro Trieste 2004: Coronica, Prandin 6, Tonut 11, Mastrangelo 5, Grayson 9, Candussi 12, Carra 11, Marini 7, Holloway 8, Fossati 2, Coach Dalmasson
 
Basket Barcellona: Kelley 18, Maresca 9, Shepherd 11, Garri 10, Da Ros 15, Marchetti 4, Spizzichini 5, Fiorito 4, Leonzio N.E., Borra, Coach Perdichizzi

 

 Ufficio Stampa Basket Barcellona